Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

TURISMO


OUTDOOR EXPO PREMIA LE “IDEE VINCENTI” DEL TURISMO

OUTDOOR EXPO PREMIA LE “IDEE VINCENTI” DEL TURISMO

Consegnati, il 2 marzo scorso, i #WINNING IDEAS Outdoor Awards, i riconoscimenti alle migliori progettualità, all’innovazione e alla sostenibilità delle destinazioni turistiche.

Creatività, Originalità, Gusto, Sostenibilità, Innovazione, Eventi sportivi, Video: queste le sette categorie in gara ai #WINNING IDEAS Outdoor Awards, il concept innovativo e originale – patrocinato e ospitato da Outdoor Expo; ideato, organizzato e promosso da OMNIA Relations - nato con l’intento di scoprire, valorizzare e infine premiare le migliori progettualità, l’innovazione e la sostenibilità delle destinazioni turistiche. Il tutto all’insegna della promozione dei territori.

143 i progetti raccolti e mappati grazie al contributo dei più accreditati riferimenti di settore: GIST, AICA, AIFB, Legambiente, Startup Turismo, Formica Blu, RCS Sport e ADUTEI.
7 le categorie in gara che sono state valutate da altrettante giurie di qualità affiancate da una preziosa giuria popolare.

LE WINNING IDEAS 2018

CREATIVITA’ | Un mare di cultura, la cultura prende quota
Focus on: le iniziative culturali tra mare e montagna che negli anni si sono dimostrate più vincenti.
Mappatura realizzata con GIST, i giornalisti della stampa turistica.
I primi tre classificati sono:

  1. Le Vie dei Tesori | Una grande festa a Palermo, con oltre 110 “tesori” aperti alle visite guidate e altrettanti tour urbani d’autore, alla scoperta della città nascosta in un’atmosfera unica fatta di spettacoli, concerti, incontri e itinerari tra le gallerie d’arte.
  2. Cous Cous Fest | Tra profumi, colori e sapori provenienti da tutto il mondo, si ripete dal 1998, a San Vito Lo Capo, il “Cous Cous Fest”: un evento gastronomico internazionale che ha per fil rouge l’integrazione culturale.
  3. Infiorata di Noto | E’ dal 1980 che ogni terza domenica di maggio un tripudio di fiori trasforma la città di Noto in un vero e proprio giardino dai mille profumi e colori.

ORIGINALITA’ | Soggiorni esperienziali, emozionali, sportivi: l’ospitalità è sempre più active
Focus on: gli hotel che hanno saputo creare quel coinvolgimento attivo in grado di mutare paradigmi ed aspettative della vacanza.
Mappatura realizzata con AICA, Associazione alberghi di Confindustria.
I primi tre classificati sono:

  1. Hotel Lungomare | Nel cuore della Romagna, a Villamarina di Cesenatico, l’“Hotel Lungomare” è un albergo tutto dedicato agli sportivi: all’interno e nelle sue vicinanze, una vasta gamma di attività e servizi soddisfano la voglia di movimento e di sano relax dei suoi ospiti.
  2. Camp Zero | Il primo Active Luxury Resort capace di offrire esperienze immersive ed altamente esclusive nel mondo della montagna si trova a Champoluc, in Valle d’Aosta: un luogo unico con una doppia anima per chi desidera vivere al meglio la propria passione sportiva ma senza rinunciare a nulla una volta rientrato alla base.
  3. Saint Hubertus | Immersa in una pineta unica subito alle porte di Breuil-Cervinia, c’è una vera e propria oasi di comfort e benessere a 360°, con percorsi polisensoriali studiati da un’equipe di professionisti, spa therapist, chinesiologi e dietisti.

GUSTO | Culinary tourism: cucina, gastronomia ed esperienze culinarie
Focus on: quelle manifestazioni che hanno permesso ai visitatori di assaporare con tutti i cinque sensi il gusto inconfondibile che contraddistingue ciascuna destinazione. Da anni è tutto un proliferare: quali hanno realmente lasciato un segno?
Mappatura realizzata con AIFB – Associazione Italiana Food Blogger.
I primi tre classificati sono:

  1. Lo Matsòn | Un mercato all’aperto, fatto di persone e soprattutto di storie, che ogni prima domenica di settembre anima il centro di Courmayeur con le preziose lavorazioni degli artigiani locali.
  2. Il Buono nel Bello, I Migliori Vini Italiani | Riflessi odorosi e sentori profumati di legni, vini ed essenze, degustati in comparazione l’uno con l’altro: “Il Buono nel Bello” è l’esperienza gustativa guidata da Luca Maroni con Ambra e Giorgia Martone. Un meraviglioso continuum di profumi e sensazioni tattili e gustative da “sentire insieme al naso”.
  3. Cheese FestiVal di Sole | Un mondo fatto di tradizioni, sapori e profumi: a settembre, per tre settimane, in Val di Sole si può andare alla scoperta di malghe, paesi in festa, mostre mercato e alpeggi. Un viaggio sensoriale a tappe, scandito da manifestazioni che coinvolgono il territorio per raccontare storie e volti di chi lavora in montagna tutto l’anno e trascorre le estati in alpeggio per produrre formaggi genuini e autentici, che profumano di pascoli, erba e fiori.

SOSTENIBILITA’ | Economica, sociale, ambientale ma soprattutto culturale. Nuovi valori che qualificano i territori
Focus on: quelle forme di turismo che hanno dimostrato sul campo di saper soddisfare i bisogni dei viaggiatori e dei luoghi ospitanti e allo stesso tempo di proteggere e migliorare le opportunità per il futuro.
Mappatura realizzata con Legambiente.
I primi tre classificati sono:

  1. Sciacchetrail | Una corsa attraverso le mulattiere e i vigneti delle Cinque Terre alla scoperta del territorio e delle sue tradizioni: questo è “Sciacchetrail”, che unisce nel nome le parole Sciacchetrà e trail, il vino passito che qui si produce e la corsa in natura.
  2. I Suoni delle Dolomiti | La rassegna di concerti in quota nelle più belle vallate del Trentino, per farsi avvolgere dalle melodie della musica classica immersi nella natura maestosa delle Dolomiti.
  3. Adventure Outdoor Festival | A San Candido, in provincia di Bolzano, una manifestazione che celebra gli sport di montagna, fatta anche di incontri culturali per sensibilizzare sull’ambiente montano, la sua fragilità, la sua bellezza e la sua pericolosità, se affrontato in modo inadeguato.

INNOVAZIONE | Rivoluzione digitale: nuove idee per cambiare il turismo
Focus on: le più significative iniziative imprenditoriali nate in Italia per sviluppare il turismo attraverso l’innovazione e le tecnologie digitali.
Mappatura realizzata con Startup Turismo e Formica Blu.
I primi tre classificati sono:

  1. Tripsy | Il modo migliore per vivere e conoscere in modo autentico i luoghi più belli d’Italia e le loro tradizioni è avere come compagne di viaggio persone che li abitano. “Tripsy” è una piattaforma web che unisce, in una vera e propria community, viaggiatori e local.
  2. L’App della Via Francigena | La Via Francigena era la strada che collegava Roma con le più lontane province dell’Impero sparse nel Nord Europa. Con l’“App della Via Francigena” è possibile la navigazione GPS lungo l’intero percorso che dal Colle del Gran San Bernardo arriva alla Città Eterna: più di 1.000 km divisi in 45 tappe.
  3. The Gira | “Unconventional travel” è la parola d’ordine di “The Gira”, che offre avventure all’insegna della libertà, in Italia o Francia, viaggiando a bordo di un tuk-tuk.

EVENTI SPORTIVI | Strumenti di comunicazione e promozione per le destinazioni turistiche
Focus on: eventi sportivi che sono riusciti a creare i più potenti volani di comunicazione per i territori che li hanno ospitati, valorizzandone identità e valori.
Mappatura realizzata con RCS Sport (Gazzetta dello Sport e SportWeek).
I primi tre classificati sono:

  1. Fluo Run | E’ la prima corsa/party fluo d’Italia, immersa in un clima di luci colorate, musica e festa: 5 km di corsa, ballo e puro divertimento.
  2. Capri-Napoli | Questa traversata di nuoto è una tappa del World Grand Prix FINA. Con i suoi 36 km in linea d’aria da percorrere in mare aperto, è stata ribattezzata “la maratona di nuoto per eccellenza”, sicuramente una delle più difficili da affrontare e la più lunga tra quelle che si svolgono in mare aperto/oceano.
  3. The Color Run | Una nuvola di polveri colorate avvolge i corridori al via di questa 5 km definita “la più allegra del Pianeta”. Nata negli Stati Uniti a inizio 2012, il suo intento è quello di promuovere il benessere e la felicità per tutti.

VIDEO | Obiettivo puntato su engagement e conversioni
Focus on: viaggi tra territori lontani che hanno saputo creare narrazioni efficaci miscelando immagini ed emozioni.
Mappatura realizzata con ADUTEI, l’Associazione dei Delegati del Turismo Estero in Italia.
I primi tre classificati sono:

  1. Finlandia | Terra di città moderne dalle atmosfere rilassate ma allo stesso tempo attive, di antichi abitati medievali, manieri storici, chiese in pietra e case in legno; territorio di parchi nazionali, laghi e vasti arcipelaghi di isole custodite e illuminate dai fari. Ma Finlandia vuol dire anche Lapponia: la casa di Babbo Natale e il luogo dove ammirare le magnifiche aurore boreali.
  2. Danimarca | Terra dei due mari, di dune di sabbia che si buttano nell’oceano, di baie, di scogliere e di isole; territorio di altipiani punteggiati da laghi, di colline, pascoli e brughiere, ma anche di foreste con strani alberi ritorti, paludi e tanti animali selvatici.
  3. Croazia | Terra di contrasti, contrassegnata dall’azzurro del mare, dal verde di pini e olivi, dal bianco candido della roccia, da porticcioli, barche da pesca e strette viuzze. Ma anche territorio di fiumi, montagne, boschi intatti, laghi, gole, grotte, colline e vigneti.