Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

HOTELLERIE


“MOZART A BOLOGNA”, IL NUOVO “LIBRO DELLA BUONANOTTE” SOTTO L’ALBERO DI NATALE DEL GRAND HOTEL MAJESTIC

“MOZART A BOLOGNA”, IL NUOVO “LIBRO DELLA BUONANOTTE” SOTTO L’ALBERO DI NATALE DEL GRAND HOTEL MAJESTIC

Il “giovane favoloso” Wolfgang Amadeus Mozart arriva a Bologna assieme al padre in un torrido agosto del 1770. Già noto alle corti di mezza Europa per il suo straordinario talento, è in città per sostenere l’esame di ammissione in quella che è la più importante Accademia Musicale d’Italia.

Da questa vicenda prende avvio “Mozart a Bologna. L’esame all’accademia filarmonica” della professoressa e storica dell’arte Beatrice Buscaroli: il volume verrà presentato al Grand Hotel Majestic “già Baglioni” di Bologna martedì 16 dicembre alle ore 18:30, alla presenza dell’autrice, durante il party natalizio organizzato dall’Hotel (ingresso su invito). Sarà Tiberio Biondi, Direttore del Grand Hotel Majestic, a fare gli onori di casa e ad offrire ai suoi ospiti l’aperitivo di auguri per salutare assieme le festività alle porte, mentre la serata sarà allietata con musiche di Mozart interpretate dal Quartetto “Senzaspine”.

Il libro fa parte della collana “I libri della buonanotte”, diretta dalla stessa Beatrice Buscaroli ed edita da Minerva Edizioni: un progetto editoriale fortemente voluto dal Gruppo Duetorrihotels per celebrare la storia delle città italiane – Bologna, Genova, Firenze e Verona – nelle quali il Gruppo è presente con le sue strutture. A disposizione in ogni camera dell’Hotel, i “Libri della Buonanotte”, in lingua italiana ed inglese, offrono la possibilità agli ospiti di dilettarsi e di scoprire, attraverso la lettura, le storie delle quattro importanti città d’arte italiane.

Nel libro della studiosa Buscaroli è descritto il viaggio del giovane Mozart col padre Leopold, di ritorno da Roma e da Napoli. I due si trovano a Bologna già da una ventina di giorni: è lì infatti che il giovane genio deve sostenere l’impegnativo esame di contrappunto, che gli consentirà di lavorare alle corti d’Europa.

Attraverso i racconti dei diari e delle lettere, l’autrice svela pagina dopo pagina quale fu l’inattesa piega della fatidica ed emozionante giornata. Sullo sfondo del racconto, oltre a Padre Martini, ci sono personaggi straordinari: a partire dal famoso Farinelli, il castrato che passò la sua vecchiaia malinconica nella campagna bolognese, viaggiatori e aristocratici che si contendevano il giovane prodigio, storie, memorie e un delizioso minuetto per pianoforte.

Gli ospiti dell’hotel quindi potranno leggere “Mozart a Bologna” già in occasione delle prossime festività per le quali l’Hotel propone alcuni appuntamenti imperdibili: uno speciale pacchetto Natale alla scoperta dei mercatini tradizionali e della cucina bolognese, regina delle tavole delle feste, in compagnia delle “Sfogline” bolognesi, e a Capodanno la Cena di Gala Majestic Midnight, con musica live e i sorprendenti piatti elaborati dal nuovo executive chef Giuliano Tassinari, in una mirabile fusione di sapori di mare e di montagna, vini selezionati e champagne per brindare all’anno che verrà.