Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

HOTELLERIE


L’ARENA CASARINI: UNO SCRIGNO DI BELLEZZA NEL CUORE DI VERONA

L’ARENA CASARINI: UNO SCRIGNO DI BELLEZZA NEL CUORE DI VERONA

Un tesoro d’arte racchiuso tra le mura trecentesche del Due Torri Hotel di Verona torna a vivere grazie alla volontà del Gruppo Duetorrihotels, eccellenza dell’hotellerie italiana, di investire nell’unicità del patrimonio artistico, di cui i propri hotel sono custodi, nel cuore di quattro città d’arte italiane (Bologna, Verona, Firenze e Genova).
Riemergono a nuova vita, dopo un importante lavoro di recupero volontario gli straordinari e finora inediti affreschi dell’Arena Casarini, l’unica pittura murale a tema circense nella carriera del Maestro veronese Pino Casarini.

Siamo nel cuore della città scaligera, dove pochi passi rivelano agli occhi dello spettatore un patrimonio artistico unico al mondo: Piazza Sant’Anastasia, Piazza Bra e la maestosa Arena, il balcone dei sospiri di Giulietta e, più oltre la medievale Torre dei Lamberti e il Duomo romanico. E da oggi l’incanto e la magia del circo equestre nel tripudio di vividi cromatismi e plasticità nati dall’estro immaginifico di Pino Casarini, che sul finire degli anni Cinquanta venne chiamato a realizzare la straordinaria opera dal nuovo proprietario Enrico Wallner.

Un colpo d’occhio di straordinaria vividezza quello che accoglie gli ospiti all’ingresso dell’Arena, concepita e realizzata da Casarini come un grande tendone da circo. Lesene dorate immergono in bagliori di luce la scena, a richiamare la struttura portante del tendone, mentre pannelli in muratura a diversa profondità, come si trattasse di scenografie teatrali, catturano la vita all’interno e nelle immediate vicinanze del circo, tra curiosi e carrozzoni che spuntano dal tendone sollevato della parete retrostante. Acrobati e giocolieri, funamboli, contorsionisti, pagliacci, ballerine e domatori di leoni, orsi, elefanti e cavalli, scimmie, giraffe, cammelli e cani: tutta la magia del circo, la sua potente simbologia e capacità evocativa custodite tra le mura circolari dell’Arena.