Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

HOTELLERIE


LA NUOVA ANIMA GOURMET DEL CRISTALLO HOTEL SPA & GOLF

LA NUOVA ANIMA GOURMET DEL CRISTALLO HOTEL SPA & GOLF

Ogni cucina è fatta di storie: narrazioni che si creano nel momento stesso in cui vengono raccontate, condensandosi intorno ai vapori avvolgenti della cottura e ai profumi freschi dell’orto, ai sapori, ora delicati, ora decisi, alle texture sempre differenti. È la filosofia del Cristallo Hotel Spa & Golf di Cortina d’Ampezzo: il cibo è una conversazione che unisce le persone, perciò il 5 stelle ampezzano ha deciso di rivoluzionare la propria identità gastronomica, aprendo non uno ma tre “salotti”, ognuno dotato di una propria personalità. Tre ambienti per una cucina su misura, “sartoriale”, cucita intorno alla tradizione culinaria locale, ma anche al desiderio di avventurarsi nei territori dell’immaginazione, lasciandosi trasportare dall’estro dell’Executive Chef Fabrizio Albini.

Intorno alla Stube, cuore caldo della casa, anzi, del maso, quattro tavoli per sole 16 persone proporranno una fine dining experience esclusiva ed estremamente elaborata, in uno spazio completamente rinnovato nel design e nel concept. Il Gazebo diventa un gastro-bistrot, più informale ma di classe, proponendo menu che raccontano la grande cucina italiana. Il Cantuccio sarà il luogo dei ricordi, un angolo dedicato alla tipicità e alle proposte classiche delle Dolomiti ampezzane, scrigno di sapori. Completa il quadro uno studio rigoroso quanto sorprendente degli abbinamenti tra piatti e vini, o anche cocktail – grazie all’arte del mixologist Massimo D’Addezio, che con la sua esperienza ha trasformato il bar in una vera Lounge.

“Puntiamo a sviluppare un’idea e a creare un vero movimento culinario, costruendo un’offerta ristorativa d’eccezione nel nome della specificità del territorio”, racconta Fabrizio Albini.

La Stube

In principio era il Maso. E la sua Stube, fonte primaria di calore, accoglienza, cibo per il corpo e l’anima. La Stube dell’Hotel Cristallo è il regno del cirmolo, legno profumato, e del design che reinterpreta i canoni estetici contadini e li trasporta in un presente dal gusto contemporaneo, tra tende tessute a mano e luminosità diffusa. 4 tavoli, 16 posti, 4 menu degustazione che sono altrettanti Inni alla Natura composti dallo chef “demiurgo” Fabrizio Albini.

Le creazioni dell’Executive Chef Albini esprimono un totale rispetto della materia prima, della qualità e della freschezza. L’orto del Cristallo sarà un elemento imprescindibile: le verdure appena raccolte si uniscono ai prodotti delle migliori malghe del territorio e agli alimenti provenienti anche da più lontano, dalle filiere più interessanti, ad esempio per il pescato di mare. Spazio quindi a una cucina “glocal”: ogni elemento concorre a creare una tavolozza complessa, frutto di una ricerca espressiva che non ha mai fine. Come l’artigiano lavora il legno con le sue abili e sapienti mani, l’Executive Chef Albini trasforma le materie prime per dare forma a racconti sensoriali che emozionano il palato. Il punto di partenza è proprio il prodotto: sono le sue caratteristiche a suggerire tecniche, cromatismi, accostamenti di sapori. Il tutto abbinato, naturalmente, ad eccellenti selezioni di vini, rigorosamente provenienti da vitigni regionali.

Il culto dell’arte della tavola si esprime anche attraverso l’attenzione per i dettagli di design: a partire dai piatti Caraiba, con le loro raffinate linee di porcellane e Bone China, che contribuiscono ad esaltare la cucina materica e destrutturata di chef Albini, alle posate Mepra, brand che condivide una filosofia e una storia produttiva che pone la qualità al primo posto.

Il Gazebo

Informalità e classe, racchiuse in un gazebo-veranda accogliente e leggero. I sapori sono ispirati alla grande cucina italiana, per venire incontro alla curiosità degli ospiti stranieri, ma non solo. A volte, per raccontare grandi storie, bastano parole semplici, alimenti e ricette accessibili, riconoscibili e amate in tutto il mondo. Il Gastro-bistrot ha integrato nel proprio Dna tutto ciò che lo chef del Cristallo ha appreso, condiviso, costruito insieme ai colleghi incontrati in Italia: una stratificazione di esperienze preziose, proposta in forma concentrata e suggestiva.

Special Guest della nuova vita del Gazebo, arriverà il 28 e il 29 gennaio 2017, Franco Pepe, specialista riconosciuto della pizza, con le sue pizze gourmet proposte in un menu degustazione. Naturale prosecuzione del Gazebo è La Veranda: location dedicata alla colazione dove si apre una veduta privilegiata sulla conca ampezzana.

Il Cantuccio

Un angolo riservato, un ambiente che vuole richiamare la semplicità, in linea con l’atmosfera autentica e calda della montagna delle Dolomiti. L’anima dello chef emerge nell’evocazione sensoriale di un mondo contadino che vive anche oggi nei sapori e nei profumi delle ricette tradizionali, i grandi classici che non possono mancare. Fonduta, selezione di speck, capriolo con polenta, strudel: sono i colori della tavola ampezzana, che invita alla condivisione e alla convivialità.