Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

HOTELLERIE


DUE APPUNTAMENTI CON LA LETTERATURA AL GRAND HOTEL MAJESTIC

DUE APPUNTAMENTI CON LA LETTERATURA AL GRAND HOTEL MAJESTIC

Il Grand Hotel Majestic già Baglioni – unico 5 stelle Lusso di Bologna – vanta un legame molto profondo con la sua città, ospitando iniziative che attraverso il cibo e la cultura raccontano l’amore per il territorio.

È questo il fil rouge di due appuntamenti, domenica 26 e lunedì 27 novembre 2017: l’incontro con due scrittori che celebrano le proprie radici. In fondo, il territorio è la mappa geografica della nostra identità, che si svela nella trama complessa dei ricordi, delle abitudini, delle relazioni.

Domenica 26 novembre l’ospite è la scrittrice americana Mary Tolaro Noyes: dopo avere scritto due libri sulla sua personale scoperta di Bologna, l’autrice dedica la sua ultima fatica letteraria alla Sicilia. Incalzata dalle domande del giornalista Stefano Andrini, Mary Tolaro Noyes racconterà di Pietraperzia, piccolo comune d’origine dei nonni, luogo reale e al tempo stesso magico, mitizzato dai racconti ascoltati da bambina, teatro di storie affascinanti. Interverranno Antonella Orlandi, cofondatrice di Bologna Connect, che affronterà il tema della valorizzazione del territorio, e Lucia Scigliano, traduttrice del libro “Sicilia: un viaggio verso le radici”.

copertina_sicilia-viaggio-verso-le-radici

La città di Bologna è invece al centro dell’appuntamento di lunedì 27, organizzato con le Edizioni Minerva. Protagonista il giornalista Mauro Bassini che da qualche anno recensisce ristoratori e locali. Dopo il successo editoriale del primo “Nosterchef”, Bassini ha dato alle stampe l’edizione 2017 della guida alla buona cucina bolognese.

La presentazione del volume prenderà la forma di una talk a due voci per svelare con leggerezza gusto i segreti della cucina. Mauro Bassini dialogherà infatti con il giornalista Bruno Damini, autore di “Bologna ombelico di tutto”, personale viaggio nel cuore dei prodotti alimentari della città. In veste di moderatrice, Elisa Azzimondi, a sua volta autrice di “Tour-tlen”, guida dedicata a sua maestà il tortellino.

“Nosterchef 2018: life & Food in Bologna” si presenta con 120 tra ristoranti e trattorie bolognesi e dei dintorni, tra cui il ristorante “I Carracci”. Molte le new entry e qualche uscita di scena presentate in una veste grafica più elegante con contenuti completamente nuovi.

copertina_nosterchef

 

Più che una guida, è vademecum, in latino “vieni con me” – che propone un approccio alla gastronomia fresco e invitante, con ritratti irresistibili ed aneddoti, storie di ristoratori e chef arricchite di dettagli, personaggi e caratteri che rendono unica Bologna.

I testi saranno affiancati da una traduzione inglese, a vantaggio dei turisti stranieri che a Bologna, punto di riferimento dell’accoglienza e del Made in Italy a tavola, sono in costante aumento.