Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

HOTELLERIE


“COMFORT BRUNCH” LE RICETTE DELLA FELICITA’ AL GRAND HOTEL MAJESTIC

“COMFORT BRUNCH” LE RICETTE DELLA FELICITA’ AL GRAND HOTEL MAJESTIC

Coccolarsi con il cibo, con piatti che hanno il potere magico di far sorridere e schiudere emozioni; essere cullati nell’onda confortevole di un ricordo che emerge all’improvviso.

Difficile tradurre in italiano l’espressione “Comfort food”. L’esempio letterario più riuscito fu la piccola, quanto potente, madeleine, che aprì a Marcel Proust la via dei ricordi nella Recherche du temps perdu. Un’immagine che, in tempi più recenti, è stata straordinariamente reinterpretata dai geniali autori di Ratatouille, ennesimo capolavoro della Disney Pixar. Chi non si è commosso di fronte all’arcigno critico gastronomico Anton Ego, che scioglie ogni durezza d’animo al primo boccone della ratatouille – ricordo felice della sua infanzia – preparata dal minuscolo Remy, topino di campagna con ambizioni da chef nella scintillante Parigi?

A questo cibo speciale, fatto di emozioni e di ricordi, il Grand Hotel Majestic di Bologna dedica il “Comfort Brunch” di domenica 8 novembre di cui sarà ospite la Cantina Bonfiglio di Monteveglio con i suoi Pignoletto Frizzante “Alba in Vigna” Millesimato, Pignoletto Superiore e Rosso Bologna in degustazione.

L’executive chef del Ristorante “I Carracci”, Claudio Sordi, trasporterà gli ospiti in questo viaggio nel gusto da autorevole “Cicerone”, dato che la sua passione per i fornelli nasce proprio dal ricordo della cucina della madre, metà napoletana e metà romana. Un percorso che Sordi condivide con altri grandi chef, che, proprio a partire dai piatti dell’infanzia, hanno ideato le prime sperimentazioni, all’inizio scomponendole nella rivoluzione della cucina molecolare, poi recuperandole, con il tocco personale della propria creatività, in quel ritorno alla tradizione e alla genuinità che caratterizza le tendenze gastronomiche contemporanee.

Ecco allora che nel “Comfort menù” compaiono piatti come il Pan fritto, ad accompagnare una crema di porcini, una tradizionale zuppa di ceci al rosmarino, ma anche dolci al cucchiaio – sogno di ogni bambino – torta della nonna e pane e cioccolata – immancabili –, per finire con composta di frutta e biscotti.

Da non perdere

CALENDARIO BRUNCH
15 novembre
Brunch di San Martino con caldarroste, marron glacè e vino.
Cantina Civardi – Ziano Piacentino (Piacenza).
22 novembre
Omaggio a Brueghel e all’arte culinaria fiamminga.
Cantina Fratta Minore – Castel San Pietro Terme.
29 novembre
Thanks giving Brunch, Giorno del ringraziamento con ricette made in Usa. Cantina Nugareto – Zola Predosa (Bologna).
6 dicembre
Brunch Natalizio in programma per tutto il mese di dicembre.
Cantina Bortolotti – Zola Predosa (Bologna).
13 dicembre
Brunch di Santa Lucia al lume di candela.
Cantina Prunarolo – Sasso Marconi (Bologna).
20 dicembre
Brunch degli auguri.

E.R.